barra_foto.jpg (18101 byte)
1.jpg (2803 byte) 2.jpg (3151 byte) 3.jpg (3981 byte) 4.jpg (3214 byte) 5.jpg (2503 byte) 6.jpg (3104 byte) 7.jpg (3404 byte) 8.jpg (3423 byte) 9.jpg (3205 byte) 10.jpg (2501 byte) 11.jpg (2651 byte) 12.jpg (3159 byte)
info@lamaremma.it
pixel3.gif (50 byte)
Storia
La Maremma a Tavola
Strutture Turistiche
Musei
Siti archeologici
Parchi
TURISMAREMMA
pixel3.gif (50 byte)
ser1.jpg (3378 byte) ser2.jpg (3138 byte) ser3.jpg (2655 byte) ser4.jpg (3220 byte) ser5.jpg (2774 byte) ser6.jpg (3171 byte) ser7.jpg (2604 byte)
pixel3.gif (50 byte) occhietti.gif (403 byte)
tab.gif (49 byte) SERVIZI DI OUVERTURE
pixel3.gif (50 byte)
ut1.jpg (3260 byte) can3.jpg (3075 byte) ut6.jpg (2815 byte) ut3.jpg (2642 byte)
pixel3.gif (50 byte) occhietti.gif (403 byte)
tab.gif (49 byte) COMUNI
tab.gif (49 byte) PROVINCIA DI GROSSETO
tab.gif (49 byte) REGIONE TOSCANA
pixel3.gif (50 byte)
ut1.jpg (3260 byte) ut2.jpg (2760 byte) ut3.jpg (2642 byte) ut4.jpg (2618 byte) ut5.jpg (2774 byte) ut6.jpg (2815 byte) ut7.jpg (3061 byte)
pixel3.gif (50 byte) occhietti.gif (403 byte)
tab.gif (49 byte) GUIDE AMBIENTALI
tab.gif (49 byte) NUMERI UTILI
tab.gif (49 byte) GUIDE AMBIENTALI
tab.gif (49 byte) NUMERI UTILI
tab.gif (49 byte) ORARI AUTOLINEE
tab.gif (49 byte) ORARI FS
tab.gif (49 byte) AEREOPORTO DI GROSSETO
tab.gif (49 byte) ELENCO TELEFONICO
tab.gif (49 byte) PORTI
tab.gif (49 byte) MAPPE CITTA'
tab.gif (49 byte) CAMBIO VALUTA
tab.gif (49 byte) TRADUTTORE
pixel3.gif (50 byte)
GLI HOTEL
È RISERVATA ED INTRIGANTE, mostra mille volti, limpidi e luminosi, a volte misteriosi e segreti. BELLA DA TOGLIERE IL FIATO
C'è un modo per scoprirne tutta la magia:
abbandonarsi ad essa, seguirne le strade verso il mare e le spiagge, oppure verso le dolci colline, le campagne. i piccoli borghi medioevali e i boschi della sua montagna.
Ovunque ci sono angoli dove la Maremma si fa riconoscere, ovunque la si può sentire, basta lasciarsi andare...
Su uno scoglio ascoltando il ritmo delle onde, guardando lo spettacolo sempre nuovo di un tramonto; aspettando la luce dell'alba; osservadno i colori della natura che si accendono; tra i resti delle antiche civiltà, negli antri dei castelli, sui bastioni delle mura antiche, all'interno delle sue chiese.
Ovunque si percepisce il respiro del tempo scandito dalle stagioni, ma che non è scomparso, ma ovunque ha lasciato forti tracce del suo trascorrere.
La maremma è disseminata di chiese, abbazie, palazzi, monasteri; i popoli del passato hanno lasciato testimonianze archeologiche di grande interesse. Tra i monumenti, risalta la Cattedrale di Massa Marittima, della metà del XII secolo, il più alto esempio di architettura religiosa della provincia, uno dei più importanti della Toscana. Il tempio è dedicato a san Cerbone. Da Massa Marittima, al centro delle Colline Metallifere, un balzo verso sud per ammirare le tombe etrusche della Sirena e Ildebranda, nella necropoli rupestre intorno a Sovana. Verso l'Amiata, per fermarsi a Santa Fiora, nella Pieve dedicata alle Sante Flora e Lucilla, dove sono le famose ceramiche dei fiorentini Andrea e Luca della Robbia. La Maremma è stata ed è terra natale e d'adozione di tanti artisti e scrittori, molti di loro anche contemporanei. Senza lasciare Santa Fiora, si ricorda che qui è nato un importante narratore e poeta, Mario Pratesi, ma anche Ernesto Balducci, illustre teologo e saggista. Di Grosseto era anche Luciano Biancardi, scrittore che, forse meglio di ogni altro, ha saputo descrivere e raccontare "Kansas City", come amava chiamare la sua città d'origine. Carlo Cassola, che con lui ha scritto "I Minatori di maremma", ha vissuto qui per decenni, insegnando e preparandosi ai sucessi letterari che poi l'hanno condotto altrove. Nel rifugio di Roccamare a Castiglione della Pescaia, Italo Calvino ha vissuto e lavorato. Suoi vicini, Fruttero e Lucentini. Niki de Saint Phalle ha realizzato i suoi sogni di scultrice vicino a Capalbio, a Gravicchio è nato un fantastico "Giardino dei Tarocchi", con animali giganteschi e coloratissimi. Mentre a Seggiano, Daniel Spoerri ha costruito il suo Giardino, ospitando ogni anno oltre alle sue opere, sculture di artisti internazionali.
La terra è un punto di partenza e di arrivo e l'agricoltura è tra le maggiori vocazioni della provincia, con una solida tradizione ed un tessuto di aziende vitale. Ed agricoltura significa, sempre di più, qualità, i cui segreti sono la salvaguardia e la valorizzazione delle risorse genetiche autoctone e delle produzioni tipiche. Qualità vuol dire riconoscere prodotti che hanno "carattere". I formaggi, le carni fresche e lavorate, i cereali, le castagne e gli ortaggi sono "firmati" dalla zona di origine e da chi ha messo "l'anima". Una zona di grandi vini la nostra. Le Doc sono assegnate a: Il Monteregio di Massa Marittima, il Montecucco, il Sovana, il Capalbio, l'Ansonica Costa Argentario, il Bianco di Pitigliano, il Morellino di Scansano e il Parrina. Di ottimi oli extravergine di oliva (olio dei Colli della Maremma, olio di Seggiano), provenienti dagli olivi che presidiano il territorio. Una solida tradizione di ristorazione fatta di trattorie e grandi ristoranti, permette di rinnovare le conoscenza dei prodotti, attraverso piatti per lo più semplici ed una ricerca che, in questi anni, ha saputo conservare i sapori e al tempo stesso elevare e variare la qualità.
AIUTO | DISCLAIMER | CONTATTACI | NETIQUETTE
P.Iva 01065700534 Powered by Ouverture Service srl - © Tutti i diritti riservati